ConFusioni 2015

OPEN CALL - (CON)FUSIONI / SEZIONE PITTURA

SCARICA IL BANDO [SEZIONE PITTURA]

(Con)fusioni. L’inusuale mostra delle opere incompiute, l’evento in cui chi partecipa decide di lasciare esposta una sua opera non finita, o indefinita, non conclusa, in fase di test o in corso d’opera, o indeterminata e per questo confusa o fusa con altri significati e percezioni. L’opera esposta nel suo stato di incubazione, tra contorni non ancora nitidi prima del suo pieno compimento.
In pieno clima (post)modernista di inni alla morte dell’arte contemporanea, la pittura, come genere, appare quasi soppiantata dalla postmedialità, per sua natura intrisa della varietà di forme e modi di produzione, volti ad esplorare alternativi campi di formazione dell’immagine.
Eppure, nel suo manifestarsi come medium tradizionale risiede la sua linfa più vitale: la possibilità di offrire una visione del mondo che ancora sorprende, che svela una consapevolezza dell’immagine interiore e leggibile in trasparenza. Ciò consente la riaffermazione della natura della pittura, il suo ridisegnarsi in termini di assoluta contemporaneità, al di là delle ideologie dell’antiforma e dell’esaltazione del virtuale e dell’arte tecnologica.
L’occasione espositiva offerta dalla sezione pittura di (Con)fusioni, è quella di avvalersi di un primordiale strumento di espressione, il disegno e dunque la pittura, per creare inedite e persuasive relazioni tra figura e sfondo, corpo e paesaggio, luce ed ombra, figurazione ed astrazione. In piena libertà espressiva, sarà data la possibilità agli artisti selezionati di dar vita ad opere appunto confuse, non finite o indefinite, che saranno esposte nel suggestivo contesto storico del Diocleziano di Lanciano (Ch).

I.

Saranno selezionati 10 artisti meritevoli non per curriculum ma per talento artistico, ovvero per la qualità del lavoro presentato, per l’aderenza al tema della mostra, sopradescritto, per la sensibilità e il tipo di approccio nei confronti della tematica. Il criterio di giudizio si fonderà, dunque, sulla comparazione degli elementi artistici, estetici e tecnici. Possono partecipare artisti italiani e stranieri, che abbiano raggiunto la maggiore età. L’opera dev’essere inedita. Non si richiede un formato specifico; potrà essere singola o avere forma di dittico, trittico o polittico. Deve necessariamente rientrare nella categoria della pittura contemporaneamente intesa, che sia essa figurativa o meno, includendo anche il cosiddetto disegno preparatorio, o l’opera “materica”, ovvero “contaminata” da altra materia.

II.

I candidati hanno tempo per inviare il materiale richiesto e una fotografia a buona risoluzione (300 dpi) della propria opera entro il 28 febbraio 2015. Il materiale dev’essere mandato via mail all’indirizzo: silviamorettapaolini@gmail.com La mail deve necessariamente contenere:

  • Oggetto: Partecipazione a (Con)fusioni – sez. Pittura – nome e cognome del candidato
  • Breve curriculum vitae (formato pdf)
  • Scheda di adesione opportunamente compilata
  • Una sola fotografia (formato jpg.; 300 dpi) dell’opera che si presenta
  • Breve testo di presentazione dell’opera (formato pdf), con titolo e specifiche tecniche (dimensioni, tecnica, materiali)

III.

Gli unici obblighi dei partecipanti selezionati saranno: trasporto, allestimento e una piccola quota per la presenza della propria opera sul catalogo di (Con)fusioni.

Silvia Moretta

SCARICA IL BANDO [SEZIONE PITTURA]